L’immaginario francescano in Gabriele D’Annunzio

Copertina

Aracne, 2017

Ritratto di Gabriele D’Annunzio e Complesso di Santa Chiara (elaborazione grafica: it.wikipedia.org. commons wikimedia.org)

I riferimenti dannunziani al francescanesimo risultano di una frequenza molto insistente. Le ragioni sono varie e confliggenti: includono la sincera ammirazione per il poeta cantore e per il missionario italiano e la narcisistica fantasia di assomigliare a san Francesco. Ma perché a lui e non a un altro gigante della storia quale ad esempio san Domenico, pur a lui ben noto? È per ciò che si è indagato sulla “mania francescana” di D’Annunzio e si è visto che, se egli in genere ha fatto riferimento all’Assisiate in modo o vacuo o inopportuno oimbarazzante, su di lui ha intuito verità che fanno riflettere, anche grazie al fatto che praticò ampiamente la lettura degli scritti francescani. [Francesco Di Ciaccia]

 

Pubblicato in Senza categoria

Lascia una risposta