2014 – Lo spirito e la carne

Lo spirito e la carne. Conferenze e discorsi pubblici, Padova, Cleup, 2014, pagine 292.

Lo spirito e la carne

Presentazione

Il presente libro, che raccoglie conferenze tenute in differenti sedi e in tempi diversi, accosta problematiche inerenti alla sfera della spiritualità e della carnalità. Nell’ambito della spiritualità, i temi toccano il misticismo in generale e figure particolari della storia della spiritualità, come quel Francesco d’Assisi di cui si sente parlare un po’ ovunque ma del quale, molto spesso, poco si sa di quale rivoluzione sia stato l’ideatore frustrato. Il mondo dello spirito ha poi un risvolto controverso, quale quello demonologico, analizzato tra l’altro da quel manzoniano Federico Borromeo da cui agevolmente si passa alle riflessioni, appunto, del Manzoni sul male morale, che è la “peste” dello spirito. Tra spiritualità e carnalità, poi, si pone colui che sa coniugare le due dimensioni come espressioni, omogenee e contigue, del dinamismo vitale: si tratta di quel Gabriele d’Annunzio che, in questo libro, rappresenta l’esponente della congiunzione carne-spirito e al contempo uno dei più acuti indagatori di santo Francesco. Infine, la “carne” si concretizza nella vera e propria peste bubbonica: un tempo, l’apice del male corporale – additata come conseguenza e imago del male morale. Una sezione è infine dedicata alla poesia: che, da sempre, è considerata “espressione della vita nello spirito”, ma che è anche espressione della vita nella carne.

0 commenti su “2014 – Lo spirito e la carne
1 Pings/Trackbacks per "2014 – Lo spirito e la carne"
  1. […] Il presente libro, che raccoglie conferenze tenute in differenti sedi e in tempi diversi, accosta problematiche inerenti alla sfera della spiritualità e della carnalità. Nell’ambito della spiritualità, i temi toccano il misticismo in generale e figure particolari della storia della spiritualità, come quel Francesco d’Assisi di cui si sente parlare un po’ ovunque ma del quale, molto spesso, poco si sa di quale rivoluzione sia stato l’ideatore frustrato.  Continua a leggere … […]

Lascia una risposta