Ecologia e vita, 1992

AA.VV., Ecologia e vita. Naturalismo estremista o umanesimo ontocentrico? Atti del convegno promosso dal Movimento per la Vita Ambrosiano, Milano, 5 maggio 1991, Milano, Vita e Pensiero, 1992, pp. pp. XI+89, in «Rosetum», 9-10 (1992) p. 21.

Testo della recensione

Il Movimento per la Vita Ambrosiano continua la pubblicazione di studi incentrati sulla difesa dell’Uomo. Difesa che abbraccia non solo il concepito, ma si allarga all’individuo in ogni suo momento e situazione di questa non facile esistenza.

Lo scorso mese di maggio è stato celebrato presso il Seminario di Corso Venezia un convegno di studio su “Ecologia e vita”.

È da poco nelle librerie per i tipi di Vita e Pensiero, l’editrice dell’Università Cattolica del S. Cuore di Milano, un agile libro che raccoglie gli atti di questo convegno, e li offre all’attenzione di un più vasto pubblico.

Ottima cosa.

Gli atti sono una miniera di esperienza. Chi ha l’attenzione di “penetrare” i vari contributi ne riceve un arricchimento straordinario.

Gli autori di questo agile libro, relatori al convegno, sono: G. Giovenzana, F. Vitale, L. Lombardi Valluri, P. Cattorini, F. D’Agostino, M. A. Reschini, G. Blangiardo, A. Dedé, A. Parisciani, F. Cattaneo, D. Benetti, D. Zabini, A. Verga, e riassumono in termini accessibilissimi la loro esperienza professionale e la loro umanità, facendo chiarezza su argomenti solitamente mal presentati, o strumentalizzati.

Ogni persona sensibile sa quanto sia necessaria oggi una più approfondita conoscenza dell’argomento “vita”, e quanto sia necessaria una esatta relazione di essa con altri aspetti che direttamente la condizionano. È il caso dell’ecologia, troppo spesso ritenuta il nuovo credo. Là dove il problema ecologico è mal posto si arriva ad una tutela degli animali e della natura pur tollerando il sistematico genocidio dei bimbi non ancora nati, quando non la “pulizia etnica”, o la soppressione dei vecchi diventati un peso economico.

Lo consiglio a tutti, specialmente a chi volesse fare meditazione e schiarirsi le idee su tali argomenti. È un buon testo anche per studenti delle scuole medie superiori. [Francesco di Ciaccia]

Lascia una risposta

In questa Categoria